Acetaia Meloria1903

Il processo produttivo

Unico ingrediente: il mosto cotto

I processi produttivi dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena seguono tradizioni antichissime a cui l’Acetaia “MELORIA” si attiene rigorosamente, rispettando le stagioni della natura.

Unico ingrediente è il mosto cotto, proveniente da uve classiche di Trebbiano prodotte prevalentemente nella fascia collinare dell’Appennino Nord-Emiliano.

Il mosto viene successivamente cotto in grosse caldaie a fuoco diretto, senza l’aggiunta di altre sostanze.

Il mosto cotto, poi, decantato in damigiane di vetro e filtrato per l’eliminazione di eventuali impurità, viene utilizzato per i travasi e i rincalzi necessari e, generalmente, si unisce al prodotto già acetico in modo che possa anticipare la sua acetificazione per i passaggi successivi.

Acetificazione e invecchiamento

La lenta acetificazione, la maturazione e il progressivo lento invecchiamento avvengono in botti di diversi legni pregiati (rovere, gelso, ginepro, castagno e ciliegio, ognuno dei quali conferisce all’aceto una particolare caratteristica) con capacità diverse secondo i tempi e i metodi dettati dalla tradizione modenese.

Le caratteristiche dei nostri prodotti, per profumo, densità e colore, fanno propri, così, tutti i pregi che solo il vero Aceto Balsamico Tradizionale di Modena può vantare:

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Affinato con caratteristiche di invecchiamento superiore ai 12 anni.

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Extra Vecchio con caratteristiche di invecchiamento superiore ai 25 anni.

Consent management powered by Real Cookie Banner